Categotry Archives: Il diario di Victor

by

Kythorn, Giorno 1, 1370 CV

No comments yet

Categories: Il diario di Teschio Nero, Il diario di Victor, Tags: , , , , , , , , ,

Teschio NeroTeschio Nero e i suoi amici sono andati finalmente nel Dungeon della Cripta. Hanno portato anche l’ubriacone, anche se il suo ruolo non è del tutto chiaro. Teschio Nero non se ne preoccupa tanto, perchè non crede che possa sopravvivere alla spedizione, quindi l’importante è sfruttarlo fino a che resta vivo. Se sa fare qualcosa.

Prima di partire il gruppo ha perso altro tempo al negozio del mago, ritirando gli oggetti magici di cui nessuno conosceva il reale potere. A Teschio Nero è tornato l’Amuleto dell’Orso. Il mago dice che il suo valore è equiparabile a quello di più di dieci asce magiche. Teschio Nero ha pensato che al ritorno dal Dungeon vuole usare i soldi per comprare Waterdeep e ridare una casa alla tribù del Toro Alce.
Malcer e Pence ora hanno un anello che li fa parlare tra loro a distanza. Kylia invece si è presa un fischietto che resuscita i morti, ma dice che è blasfemo e che non si può usare nè venderlo. A Teschio Nero sembra una cazzata, ma Teschio Nero non è pratico di queste questioni di città.

Ora il gruppo è nel Dungeon della Cripta. Teschio Nero sta come sempre disegnando una mappa.

Il gruppo è entrato dalla tomba della tribù Deepwater, dove c’era una botola nascosta con delle scale.
La prima stanza dopo la scalinata ha una forma strana e c’è una statua in mezzo. La statua di un nano. Teschio Nero ha aperto la strada ai compagni verso il corridoio di destra, dove ha trovato altre stanze vuote. In una di queste c’era una porta segreta che conduceva a delle tombe di nani. I cadaveri erano mezzi mangiucchiati. Una cosa piuttosto raccapricciante. Mangiare i cadaveri va bene, ma lo devi fare subito se no poi puzzano e ti viene il mal di pancia.
Dove il corridoio diventa grotta, Teschio Nero e i suoi amici hanno incontrato dei nani metallici che picchiavano davvero molto forte. Teschio Nero li ha disintegrati con il potere del Toro Alce, ovviamente, però non abbastanza in fretta perchè questi hanno fatto in tempo a distruggere gli oggetti magici di Kylia e Pence.

A proposito di Kylia, Teschio Nero mentre combatteva ha visto di sfuggita che la gnoma è diventata di nuovo un umano gobbo, come era successo nella casa della tribù Ruldegost. Adesso però non sa dove sia finito/a. 

 

VictorUn disastro!
Questa maledetta spedizione mi ha rovinato! Tutti i miei oggetti magici hanno perso ogni potere e non ho idea se si possano riportare allo stato originale. Di certo, se anche fosse possibile, mi costerà una fortuna. 

Ora devo pensare a come rimettermi in sesto. Sono fuggito dal dungeon, non so nemmeno se i miei soci siano vivi o morti. Ho proposto loro di venire con me, ma nella concitazione mi hanno ignorato. Forse anche perchè insieme ai poteri del mio equipaggiamento se n’è andata anche l’illusione del mio aspetto. Non so dire, certo questo al momento è il minore dei miei problemi…

by

Mirtul, Giorni 29 e 30, 1370 CV

No comments yet

Categories: Il diario di Malcer, Il diario di Pence, Il diario di Victor, Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

PenceFiga sono morto. Quel figlio della merda di un mago mi ha ammazzato male. Mi ha incasinato la testa e ho infartato. Un minuto prima sono lì a menargli brutto e il minuto dopo vedo il porto di Waterdeep in secca. Le navi collassate. Il mare scomparso. Niente pesci, cazzo. Il peggiore degli incubi. E infatti non ho retto e sono morto. Che esperienza di merda. Morire d’infarto, dico. I maghi sono la peggio merda del mondo. 

Comunque Malcer mi ha portato al tempio di Lathander e mi ha fatto risorgere. Ci ha pensato quel tipo biondo con la faccia da cazzo. Gli è costato 1250 m.o., a Malcer. Conoscendolo gli sarà anche girato il culo. Infatti mi sa che li rivuole. Però dai, è stato gentile. Forse non gli andava di prendere un altro cane. Il figlio di grandissima puttana che mi ha fatto infartare poi l’hanno ucciso. E’ stato TIENNE. Quando mena è davvero un giusto incredibile.

Adesso spero solo che Malcer mi cambi la memoria. Quell’immagine del porto in secca mi tortura ancora. E poi devo rivedere la dieta, mi sa. Forse è un problema di colesterolo.

VictorA furia di fare agguati al nemico, ne abbiamo subito uno noi. Era pronosticabile che prima o poi ci ripagassero con la stessa moneta. Eppure quel che è successo questa notte è strano sotto davvero tanti punti di vista.

In primo luogo la proprietaria della taverna in cui ci stiamo arroccando ha decisamente un che di sospetto. Non solo è decisamente troppo bella ed intelligente per stare dietro sul serio ad uno come Malcer, ma ha anche ben più agganci e conoscenze di quanto voglia dare a vedere. Ieri, ad esempio, l’ho vista confabulare con un tizio delle Mani Grigie con cui ha evidentemente un aggancio che va oltre il semplice servizio al cittadino. Per quanto lei mal celi il fastidio che cova nei confronti della guardia speciale di Waterdeep, è innegabile il loro aiuto nei nostri confronti sia stato così pronto e costante soprattutto grazie alla sua intercessione. Più importante ancora, durante il combattimento che è scaturito ieri nella sua taverna Kyriani ha messo in mostra abilità magiche che farebbero impallidire molti dei sedicenti maghi di questa città, a rimarcare come di lei sappiamo davvero molto, troppo poco. Spero almeno che il suo essere dalla nostra parte sia sincero, anche se al momento non ho motivo di dubitarne.

In secondo luogo, anche se ai miei occhi certamente non per importanza, l’obbiettivo dell’agguato di ieri ero certamente io e la cosa, oltre a mettermi decisamente più in agitazione di quanto fossi prima, mi sorprende. Dalle informazioni che abbiamo raccolto, Hlaavin al momento è alla ricerca dei libri che abbiamo recuperato a Skullport, ma è convinto questi siano nelle mani di Teschio Nero, che quindi dovrebbe a tutti gli effetti essere ancora adesso il loro obbiettivo. Eppure questa notte tutto lo spettacolino inscenato da quel mago dell’ombra, tra fiamme e magmin, era palesemente un diversivo per far si che il suo compare, a giudicare dalla somiglianza direi suo fratello, venisse a prendermi. Grazie alla tunica mi sono reso conto di come mi sia comparso letteralmente alle spalle, cercando di intontirmi o forse avvelenarmi mortalmente con dei dardi. La mia abilità magica è bastata a proteggermi e scongiurare l’agguato, ma che fossi io il bersaglio è cosa certa. 

Ora purtroppo il mago è morto, mentre suo fratello è riuscito a scappare. Le Mani Grigie sembrano intenzionate ad estorcere informazioni al cadavere e poi farcele avere, vedremo se e quando questo avverrà. Appena ci saremo ripresi da questa batosta, fortunatamente priva di conseguenze gravi, sarà il caso di prepararci ad affrontare nuovi scontri, magari equipaggiandoci a dovere.
Forse dovrei meditare di cambiare aspetto…

MalcerQualcosa non torna. Ok, i Ladri dell’Ombra sono una nostra vecchia conoscenza, ma non riesco a ricordare un motivo per cui dovrebbero essere collusi al piano dei mutaforme. Oltretutto Kylia sostiene l’attacco in taverna fosse un diversivo per distrarci e fare in modo che arrivassero a lei e, col senno del poi, come interpretazione quadra.
Eppure qualcosa non mi torna.
Non credo alle coincidenze, due minacce distinte e non connesse che ci si presentano simultaneamente è davvero opzione improbabile anche per gente col nostro carico di sfiga. E se i Ladri dell’Ombra non fossero in combutta con Hlaavin, ma solo mercenari da lui pagati? Un assassinio su commissione potrebbe tranquillamente essere una soluzione, visto che mandarci i suoi uomini fino ad ora si è rivelato un investimento a perdere. Ma volevano davvero uccidere Kylia?

Merda! Sono ladri, in fondo, come ho fatto a non pensarci? Il diversivo era per farci uscire dalla stanza e rubare i nostri libri!

 

1 2 3 4