Teschio NeroTeschio Nero fatica un po’ a comprendere come si combattono le guerre in città. Con i suoi compagni ha sferrato terribili colpi ai maledetti mutaforme e questi, invece di ripagarli con la stessa moneta, hanno fatto tutto un teatrino per rubare i libri che aveva trovato nella casa del vampiro. Dopo questa evidente dimostrazione di debolezza, Teschio Nero pensava che il gruppo avrebbe condotto una nuova e spietata offensiva per riprendere il maltolto e uccidere nuovi nemici. Invece Malcer e la gnoma continuano a bisticciare su chi deve fare cosa, chi deve comprare cosa e chi deve guadagnare cosa.

Quindi, invece di far cadere la furia del Toro Alce su Hlaavin e tutti i suoi innumerevoli e disgustosi scagnozzi, ora Teschio Nero è costretto a stare nello studio di questo Kappyan a contrattare per l’identificazione degli oggetti contenuti nello scrigno del vampiro drow. Poco male, Teschio Nero pensa che reinvestirà le 400 m.o. ricavate dalla vendita dell’oggetto nell’ottima birra di città e magari in qualche puttana. Se e quando gli amici di Teschio Nero riterranno utile tornare in battaglia, egli sarà pronto e ristorato a dovere. 

MalcerCome temevo, l’attacco di ieri notte è servito unicamente a sottrarci i libri che avevamo recuperato e che con ogni probabilità sono ben più importanti di quanto abbiamo compreso. C’è troppo che non sappiamo dei nostri nemici e quindi fare qualche ricerca prima di ritornare a capofitto nella battaglia può essere determinante.

Sfruttando gli agganci di Kylia con Laeral siamo potuti entrare nel quartier generale delle mani grigie, dove è conservato il corpo del mago d’ombra che ci ha attaccato ieri notte. E’ una fortuna che ci abbiano permesso di aiutarli nelle indagini, perchè senza l’intervento proprio di Kylia non avrebbero cavato un ragno dal buco. La gnoma sa il fatto suo, va riconosciuto, anche se ogni tanto è peggio della sabbia nelle mutande.
Grazie ad un suo incantesimo abbiamo potuto comunicare con lo spirito del cadavere, ricevendo informazioni preziose. La prima è che lui ed il fratello, che ora sappiamo chiamarsi Kerrigan, non sono più parte dei Ladri dell’Ombra. Lo sono stati, ma ora hanno abbandonato la gilda per associarsi agli Inosservati. Ci siamo quindi fatti dare i nomi degli appartenenti alla setta, cercando di metterli insieme alle informazioni già in nostro possesso. La situazione è confusa perchè molti nomi non ci dicono nulla e dei mutaforme conosciamo le sembianze acquisite e non quelle reali. L’elenco che abbiamo raccolto si compone di questi nomi:
– Hlaavin
– Kerrigan, il Ladro d’Ombra sopravvissuto all’agguato
– Necrom, un mezz’uomo di cui non sappiamo nulla
– Synyl, una mutaforma di cui ignoriamo le sembianze.
– Lasster, un guerriero. Pensavo potesse essere il tipo coi baffi a manubrio, ma lui era un mutaforme e quindi deve trattarsi di un’altra persona.
– Drejjd, un altro mutaforma. Anche in questo caso impossibile identificarne le sembianze.
Amarune, la strana bestia che ho scoperto essere un Malaugrym. Credevo si accompagnasse ad Aquila Gerallin, ma quest’ultimo non è stato menzionato dal mago quindi forse si tratta di membri dell’organizzazione esterni a Waterdeep che non hanno avuto contatti con il mago. Amarune invece li ha avuti e quindi deve essere qui in giro.
– Kkruq, un leucrotta
– Uhkra, un altro leucrotta
– Farfax, il vampiro drow che abbiamo sconfitto e di cui ora siamo sicuri del decesso.
Artor Morlin, l’altro vampiro. Il custode del Dungeon della Cripta dove gli Inosservati si incontrano e risiedono.
– Fhang, un terzo vampiro che ancora non abbiamo incontrato.
– Ptola e Knarec, i due mutaforma che abbiamo ucciso.
Thomas, il chierico di Cyric che avevamo ucciso quando cercavamo Lettore Lucius.

Ho provato a rimettere insieme una mappa dell’organizzazione, ma è davvero complicato.

L’ultima informazione che abbiamo estorto al cadavere riguarda i luoghi di incontro dell’organizzazione. Il principale è Skullport, come sapevamo anche noi, ma Hlaavin e i suoi sono soliti usare anche il Dungeon della Cripta, di cui ora conosciamo l’ingresso: il mausoleo della famiglia Deepwater nella Città dei Morti.

Giusto per mettere un po’ di nuova carne al fuoco, questa notte la mia rete ha visto il Nindil recarsi nella Città dei Morti e non fare più ritorno. Alla luce di quanto scoperto potrebbe essersi recato al Dungeon della Cripta. Questo vorrebbe dire che i nostri sospetti erano fondati: il droghiere potrebbe davvero essere stato sostituito da un mutaforma e infatti scrutarlo magicamente è diventato impossibile. Gli inosservati puntano al dominio di Waterdeep, un Lord nascosto può far loro davvero comodo.