Rafting

Sono andato a fare rafting in Valle d’Aosta.
E’ stata un’esperienza definitiva.
Sono morto.
Ringrazio Lale, The O, Ivan e gli altri per la bellissima giornata.
Non ho molta voglia di scrivere, sono troppo stanco.
Posso solo dire che ad un certo punto, durante la fase iniziale del training, ci hanno fatto buttare in acqua per provare l’ebrezza dell’immersione in un fiume di montagna.
E’ stata la cosa più assurda che abbia mai fatto.
Pensavo di morire.
Non scherzo.
Nonostante la tuta in neoprene e i (soli) 100 metri da fare a nuoto, ho perso sensibilità in gran parte del corpo.
All’uscita barcollavo visibilmente, anestetizzato dal gelo del’acqua.
Me la aspettavo fredda, ma non così assurdamente gelata.
Da quel che ho capito più di dieci minuti a mollo sono letali anche con la muta.
Agghiacciante, in tutti i sensi.
Chiudo con una foto*.
Non sembra faticoso quanto lo è in realtà.
*La faccia di The O vale la giornata.

6 commenti su “Rafting”

  1. grazie per “l’onore”.
    posso restare anonimo o è un problema?

    se ti piace fare foto, perchè non le metti su flickr?

  2. Non so.
    Se non vuoi dire chi sei è perchè ti conosco, altrimenti non avrebbe molto senso, e questo innesca un meccanismo di curiosità difficile da frenare.
    Spero tu possa ripensarci. Contattami in MSN magari (manq@hotmail.it) o in ICQ (97369581).
    Comunque sia non mi piace molto flickr, trovo le sue pagine dispersive. Preferisco di gran lunga usare simpleviewer, come si può vedere dalle foto postate in archivio.
    Grazie per la visita ed i commenti comunque, “anonimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.