Selezione

E’ tempo di compilations.
Ne ho due in progress, una per me ed una per la Bri. Avendo della prima scelto unicamente il titolo, che sarà “Climax”, parlerò della seconda. Si tratta del sesto capitolo, se non ricordo male, della fortunata collana “Manq against pacco music”, collezione che affonda le sue radici ormai quasi tre anni orsono ed il cui scopo originario era illustrare alla fanciulla con cui uscivo quali fossero i miei gusti musicali.
In realtà gli obbiettivi erano due e ben diversi: il primo era di dimostrarle di avere gusti migliori dei suoi, il secondo era di farla appassionare ai gruppi che amo in modo da portarmela ai concerti.
Col senno di Poi, direi di aver centrato entrambi i target con successo.
Trattandosi di una compilation mp3 l’operazione non è semplicissima, poichè ci sono da riempire 700 Mb, ma al momento sono ben messo. A dire il vero potrei anche finirla così, ma non mi soddisfa appieno: devo scremare un po’ di At The Drive-in e aggiungere i Dillinger Escape Plan, ad esempio, e poi vorrei ritagliare un angolino anche ai Me First. Giusto un pezzo magari, solo per marcare presenza dopo il bel concerto. L’opera è quindi ancora in divenire, ma sarà certamente conclusa entro Venerdì.
E’ una promessa.
La mia vita intanto prosegue, tra sbalzi d’umore e di temperatura, alle prese con un articolo in via di submission a Nucleic Acid Research ed un abbonamento aDSL da sottoscrivere entro domani. La scadenza è data unicamente dal fatto che col primo Agosto le offerte dei vari provider finiranno e se a quel punto non avrò ancora un contratto per le mani, un grosso ceppo di pino non levigato tenderà a materializzarsi nel profondo del mio io. In questo istante la mia scelta è nuovamente piombata su Fastweb, qualità e quantità abbinate ad un prezzo da rapina. L’alternativa è l’offerta telefono+adsl di infostrada. Questa possibilità ha diversi contro: aDSL da soli 4 mega, linea telefonica obbligatoria e soprattutto l’essere infostrada. Ha però 20 pro, identificabili negli euri di risparmio rispetto all’offerta Fastweb. La battaglia come si può facilmente intendere è tutt’altro che conclusa. Esisterebbe una terza via, che però unisce i lati negativi di entrambe le sue concorrenti senza aggiungere un solo lato positivo. Si tratta della linea a 20 mega tiscali, alice o infostrada (sono tutte e tre identche).
Il dilemma è quindi quello storico: “Qualità senza risparmio o risparmio senza qualità?”. Purtoppo Sole Piatti, la risposta che la mia amica TV diede al quesito, assicura una forza sgrassante senza eguali, ma non un servizio aDSL.
Urge trovare un’altra soluzione.
Che una doccia possa portarmi consiglio?
Tentar non nuoce.

6 commenti su “Selezione”

  1. o perchè non tiscali?

    noto che tra le opzioni non hai inserito tele2 e hai fatto bene! a me a parte qualche problema iniziale funziona decentemente ma solo perchè non ho grandi esigenze…

  2. Tiscali non copre la mia zona.
    Cmq sia ho scelto e sottoscritto il contratto: infostrata aDSL absolute. 4 megabit, telefono illimitato e 24 euro al mese.
    Se poi vivere da solo non sarà iperdispendioso passerò a fastweb, ma prima mi faccio due conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.