Decadenza

Premessa: l’avvenuta decadenza di Berlusconi da parlamentare è un evento storico che verrà ricordato per sempre, ma è soprattutto una cosa BELLISSIMA di cui essere felici.
Detto questo, resto perplesso riguardo le speranze di un Paese che senza questa sentenza avrebbe continuato a regalargli diciamo il 30% delle preferenze. Perchè non stiamo celebrando la bella cosa per cui in Italia nessuno è intoccabile se infrange la legge, ma invece l’aver impedito a gente che non si fa problemi a votare un corrotto e corruttore che va con le minorenni, di poterlo fare.
Che è giusto eh, ma non è una vittoria.
Del Paese intendo.
Perchè quella gente lì è ancora in giro e continuerà a votare. E il problema dell’Italia sta in quello, oltre che nella persona che riesce a carpire quei voti e approfittarsene come ha fatto Berlusconi per vent’anni.
E’ come se oggi avessimo fatto una liposuzione.
Ora siamo più belli e magri, ma non abbiamo risolto il problema e se continueremo a mangiare merda ci troveremo presto nella stessa condizione.
Da lì il mio diciamo scarso entusiasmo in riferimento alla notizia che, in ogni caso, restituisce un Italia politica migliore di quella di questa mattina, con un comprovato criminale in meno tra i banchi delle Camere.
Chiarito, spero, il mio punto di vista sulla questione mi prendo un’ultima riga per omaggiare la lungimiranza di Alessandra Mussolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.