Pari. Dispari. Bim, bum, bam!

Oggi era giornata a targhe alterne. Via libera ai “pari”.
Potevano quindi circolare solo le auto la cui cifra finale della targa era un multiplo di 2. Fiko.
Non tanto perchè io sia particolarmente interessato alla precipitazione del livello delle polveri sottili in Milano ed interland, quanto perchè oggi sono potuto andare al lavoro con la mia Yaris*. Non vado mai al lavoro in macchina per una serie di motivi: a traffico e carenza di parcheggio si contrappone una grande comodità dei mezzi che mi portano da Cologno Nord a Piazza Piola in una ventina di minuti. Il gioco, solitamente, non vale la candela. Oggi però era diverso. Oggi contavo sul fatto che le macchine in giro sarebbero state grossomodo la metà. Mi sentivo pronto a rischiare. Ho avuto ragione. 10 minuti, neanche il tempo di apprezzare il cd dei BoySetsFire che avevo scelto per il viaggio, e sono arrivato al Besta. Traffico inesistente. Buono. Rimaneva l’incognita posto auto, ma è stato subito trionfo anche da quel punto di vista visto che il parcheggio davanti all’ingresso dell’ospedale era deserto.
Se fosse per me farei targhe alterne a vita, così per la metà dei giorni della settimana potrei andare al lavoro in macchina invece di usare la metropolitana. Non so se il mio spirito è quello giusto, probabilmente no, però tant’è.
Guidare mi piace assai. E’ uno dei momenti che una persona ha per stare un po’ con se stessa. Musica in sottofondo e mente libera. Lo trovo proprio rilassante. Tra le altre cose essere in macchina da solo ti da la possibilità anche di divertirti un po’ al volante, senza che il/la rompimaroni di turno ti facciano rimpiangere, ad ogni metro, di averli fatti salire.
Ieri sera io e Simo siamo usciti con Mauro e Francesco, due ragazzi che ho conosciuto tramite l’SdG Arena e che adesso posso definire senza dubbio amici. L’obbiettivo della serata era avere delle dritte sul nostro viaggio in Scozia. Entrambi infatti ci sono già stati e speravamo potessero consigliarci mete e posti per dormire. Di fronte ad una buona media di Kilkenny Cream del “Tyr Na Nog” la serata è trascorsa piacevolmente e le nostre guide, che colgo l’occasione per ringraziare, si sono rivelate utilissime fornendoci anche più indicazioni di quanto pensassimo.
Stasera esco con Aui, domani non lavoro.
Wow.
Non è la mia, ma le somiglia
* Foto non conforme all’originale. L’originale è assai meglio.

4 commenti su “Pari. Dispari. Bim, bum, bam!”

  1. Sai dove te le puoi ficcare le targhe alterne a vita?
    Firmato uno che va al lavoro in auto perchè con il pullman ci metterebbe il doppio…
    Aui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.