Sintomi

“Blue Skies, Broken Hearts…Next 12 Exits” ha fatto capolino nel mio stereo.
In loop.

7 commenti su “Sintomi”

  1. Nella mia personale storia musicale, questo è forse IL disco.
    Peccato per i risvolti emozionali che comporta, ma forse lo amo anche per quello…

  2. Solo? ;)
    Comunque ho per le mani il nuovo lavoro “welocme the night”, quello che sarebbe dovuto essere della svolta. Totale cambio di line-unp, di suono, di genere, ecc…
    Lo sto sentendo adesso e mi perplime non poco.

  3. E pensa che quello reputo sia il miglior live che gli ho visto fare…
    Nelle altre due circostanze sì che sono stati pessimi. Il primo concerto hanno suonato 20 minuti con un acustica pessima. Erano di spalla ai Vandals e quindi ho fatto spallucce. L’ultimo nel 2003 a Milano è sembrato un concerto delle vibrazioni. Alla seconda cover dei nirvana volevo andarmene…
    Cmq Blue Skyes e buona parte di End is Forever sono il meglio mai prodotto in ottica emo-pop-punk.
    Punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.